Tabella comparativa migliori prodotti

1
2
3
4
5
Prodotto
Livello laser, Tacklife SC-L04 Livella Laser Cl...
Bosch 0603693100 Asta Telescopia, TP 320
Tacklife SC-L01 Laser a Croce Autolivellante Mi...
Stanley STHT1-77340 Cubix Livella Laser
COMPARATORE BORLETTI CON SUPPORTO MAGNETICO REG...
Immagine
Livello laser, Tacklife SC-L04 Livella Laser Classica a Croce con Gamma di Misurazione 30m e Funzione di Inclinazione, Linea Orizzontale e Verticale Autolivellante, IP54
Bosch 0603693100 Asta Telescopia, TP 320
Tacklife SC-L01 Laser a Croce Autolivellante Misuratore a Infrarossi Orizzontale e Verticale, Arancione/Nero
Stanley STHT1-77340 Cubix Livella Laser
COMPARATORE BORLETTI CON SUPPORTO MAGNETICO REGISTRABILE LTF Art. 79.03 + SC40/O
Voto Finale
8.8/10
8.6/10
8.6/10
8/10
7.6/10
Immagine
Livello laser, Tacklife SC-L04 Livella Laser Classica a Croce con Gamma di Misurazione 30m e Funzione di Inclinazione, Linea Orizzontale e Verticale Autolivellante, IP54
Prodotto
Livello laser, Tacklife SC-L04 Livella Laser Classica a Croce con Gamma di Misurazione 30m e Funz...
Voto Finale
8.8/10
Opinioni utenti
Prezzo consigliato
Immagine
Bosch 0603693100 Asta Telescopia, TP 320
Prodotto
Bosch 0603693100 Asta Telescopia, TP 320
Voto Finale
8.6/10
Opinioni utenti
Prezzo consigliato
Immagine
Tacklife SC-L01 Laser a Croce Autolivellante Misuratore a Infrarossi Orizzontale e Verticale, Arancione/Nero
Prodotto
Tacklife SC-L01 Laser a Croce Autolivellante Misuratore a Infrarossi Orizzontale e Verticale, Ara...
Voto Finale
8.6/10
Opinioni utenti
Prezzo consigliato
Immagine
Stanley STHT1-77340 Cubix Livella Laser
Prodotto
Stanley STHT1-77340 Cubix Livella Laser
Voto Finale
8/10
Opinioni utenti
Prezzo consigliato
Immagine
COMPARATORE BORLETTI CON SUPPORTO MAGNETICO REGISTRABILE LTF Art. 79.03 + SC40/O
Prodotto
COMPARATORE BORLETTI CON SUPPORTO MAGNETICO REGISTRABILE LTF Art. 79.03 + SC40/O
Voto Finale
7.6/10
Opinioni utenti
Prezzo consigliato

Migliori Modelli

I migliori modelli che abbiamo recensito per voi

Offerte del giorno

Sconti imperdibili e  offerte sui migliori prodotti che ogni giorno selezioniamo su Amazon

Ricerca Avanzata

Ricerca i prodotti per modello, marca, giudizio complessivo

Livella laser, a cosa serve, come funziona, tipi e differenze, prezzi, modelli migliori del 2019 e opinioni

Quante volte è capitato di dover appendere un quadro o di dover montare una mensola? Questi sono soltanto alcuni dei lavori che richiedono impegno e precisione. La livella laser è uno di quegli apparecchi considerati fondamentali per essere precisi. Che cos’è la livella laser? Chi è appassionato del bricolage o del fai da te, ma anche chi svolge un mestiere tipo carpentiere, piastrellista o falegname, lo sa bene: la livella laser è un apparecchio che serve a misurare correttamente il livello di pendenza di una superficie rispetto ad un piano orizzontale tramite un fascio di luce laser che proietta una serie di punti appartenenti tutti ad un piano.

I fasci di luce utilizzati dalla livella laser possono essere di colore rosso o verde. La differenza tra questi due tipi di colore a differenza di quanto si possa pensare, non è soltanto di tipo estetico; e di seguito vedremo bene perché. Il dispositivo viene solitamente montato su una base che può essere rotante oppure traslare e quindi muoversi in diverse direzioni. In commercio esistono tantissimi tipi di livella laser: dalla categoria autolivellante al modello manuale. Ma non è tutto: le livelle laser possono essere montate su treppiede oppure palmari.

Conoscere bene le caratteristiche delle livella laser è fondamentale per sapere quale categoria e modello è più adatto a sé. Si tratta di una strumentazione che può arrivare ad avere costi ingenti e per questo, in base alle necessità e al lavoro che si intende svolgere, bisogna optare per un modello o un altro. La livella laser è utile sia nei lavori professionali di ristrutturazione che nei lavori domestici fai da te; per questo motivo bisogna fare delle differenze e capire quale livella laser è la più adatta.

Solitamente i modelli montati sui treppiedi sono modelli professionali o comunque realizzati per grossi lavori. I modelli palmari sono invece più semplici da maneggiare e quindi si adattano ai lavori veloci come quelli domestici (appendere un quadro o una mensola).

Modelli montati su treppiede

Una prima grande differenziazione da fare è tra i modelli a treppiedi e modelli palmari. I modelli montati su una base. Le apparecchiature laser con testa rotante possono essere montate sui treppiedi. Da qui è possibile scegliere poi se effettuare un posizionamento obliquo, verticale o orizzontale in base al tipo di lavoro da eseguire e alla sua complessità. Solitamente le apparecchiature che montano sui treppiedi hanno una testa rotante che gira a 360°. Si tratta di un modello molto utile poiché proietta fasci di luce su qualsiasi parete a disposizione nell’ambiente di lavoro. In linea generale possiamo affermare che i modelli di livella laser che montano sui treppiedi sono strumenti estremamente professionali e consigliabili a chi lavora spesso con la precisione e desidera ottenere il meglio dalla strumentazione a disposizione. Naturalmente, per la complessità strutturale di questo apparecchio, il prezzo è nettamente maggiore rispetto ad una livella laser palmare.

Modelli palmari

La livella laser palmare è invece un modello manuale, molto semplice e maneggevole che consente di effettuare piccoli lavori. Nel fai da te e nella falegnameria le livelle laser palmari sono utilissime poiché proiettano un fascio luminoso rettilineo o a piombo sia in orizzontale che in verticale, su parete o sotto il soffitto. Trattandosi di uno strumento più pratico nell’utilizzo rispetto alla livella laser su treppiedi, ha un costo sicuramente più accessibile. Con una livella laser si può essere sicuri di disporre di uno strumento utile ad effettuare piccoli interventi in casa.

Livella laser a linee, a punti, a croce oppure rotante

In base al tipo di proiezione che effettua la livella laser, avremo apparecchiature laser a linee, a punti o a croci. La differenza principale tra questi modelli sta nel tipo di proiezione sulla superficie, che può prendere una raffigurazione fatta di linee, di punti o di croci.  Ognuna di queste proiezioni hanno una sostanziale funzionalità e non è di certo casuale.

Livella laser a linee

Le proiezioni a linee ad esempio sono delle linee orizzontali, oblique o verticali che vengono proiettate quando si intende prendere la misura precisa su una parete per realizzare un controsoffitto o per la collocazione di pensili vari. Le linee guida tracciate dalla livella laser permetteranno di avere a disposizione dei punti di riferimento per realizzare il lavoro in maniera impeccabile e precisa.

Livella laser a punti

Le proiezioni a punti sono ideali per trovare i punti perpendicolari e quindi corrispondenti da una parete ad un’altra o dal pavimento al soffitto. Questa tipologia di proiezione è l’ideale per svolgere lavori di interno. Solitamente la distanza di proiezione va dai 5 ai 20 metri. Si tratta di apparecchi molto semplici da utilizzare e anche molto diffusi. Si utilizzano infatti per appendere quadri oppure montare lampade sotto il soffitto nelle zone più pratiche congeniali alla diffusione della luce.

Livella laser a croce

Questa tipologia di livella laser è utilissima per le figure professionali o per lavori di estrema precisione come il posizionamento delle piastrelle su una parete o su una superficie orizzontale. Come intuibile dal nome, le proiezioni formano un disegno detto “a croce” proprio perché formano una croce. Come per i proiettori a punti, anche questo tipo di livella copre una distanza di proiezione che va dai 5 ai 20 metri.

Livella laser rotanti

Fino ad ora abbiamo elencato modelli di livella laser ideali per uso interno. I proiettori a croce, a punti e a linee sono la soluzione idonea per lavori d’arredo, di ristrutturazione e carpenteria. Tuttavia ci sono dei lavori che richiedono una proiezione differente, capace di coprire una distanza di gran lunga maggiore: è questo il caso delle livelle laser rotanti che possono essere impiegate anche in ambienti esterni. Si tratta di strumenti molto più delicati e precisi. Il livello di efficienza rispetto alle livella laser tradizionali, è molto più alto: grazie ad un diodo la linea proiettata raggiunge anche 50 metri di distanza. 

La livella laser rotante è largamente utilizzata nel campo dell’edilizia, per questo più affine all’utilizzo professionale che domestico. Viene spesso impiegata per la realizzazione di muri ed è posizionata su una base treppiedi.

Livella laser a lineeLivella laser a puntiLivella laser a croceLivella laser rotante
Ideale per controsoffitti e pensiliIdeale per appendere quadri e lampade sotto il soffittoIdeale per il posizionamento delle piastrelle su parete orizzontaleIdeale per lavori di ristrutturazione; carpenteria e lavori in ambientazioni esterne

Colore del fascio di luce

Il fascio di luce laser emesso dalla livella laser può essere sia di colore rosso che verde. La differenza tra i due tipi di colore sortisce un effetto funzionale differente nell’uno e dell’altro caso. Quindi i due colori non sono da scegliere sulla base di un gusto puramente personale bensì sulla base del contesto nel quale si andrà ad utilizzare la livella laser. Ambienti scuri, dove la luce scarseggia, sono il contesto ideale per la luce laser a fascio rosso. Il colore rosso è più forte ed evidente in questi ambienti e supportano maggiormente la visibilità. La livella laser che proietta il colore verde è invece adatta ad ambientazioni naturali e/o professionali.

La luce verde non è semplice da reperire, e quando la si trova presenta un costo veramente elevato. Il motivo di questa peculiarità sta proprio nella maggiore visibilità che il fascio a luce verde garantisce. I diodi di generazione moderna ad emissione diretta del raggio assicurano fino a quattro volte di più la visibilità dei diodi a fascio laser rosso. Per questo motivo per tutti i lavori da svolgere sotto la luce naturale del sole e per tutti i lavori edilizi è bene utilizzare sempre il fascio verde. Il fascio a luce rossa lo si può considerare nei piccoli lavori domestici.

Laser autolivellante

Nell’era della tecnologia moderna, fortunatamente si è spesso supportati nei lavori di precisione da apparecchiature che automatizzano alcuni importanti passaggi affinché il lavoro da svolgere venga effettuato al meglio. E’ questo il caso delle livelle laser autolivellanti, che a differenza dei modelli manuali fanno tutto da sole minimizzando al massimo il rischio di errore. Le livelle laser automatiche garantiscono una correttezza nelle misurazioni che le normali livelle laser manuali non potranno mai assicurare. Per questo motivo oggi giorno le livelle laser manuali hanno ceduto quasi completamente il posto ai modelli concorrenti proprio in ragione di questa capacità di correggere il fascio di luce senza l’intervento diretto della persona, consentendo dunque di minimizzare l’impegno e la fatica da parte dell’operatore.

Le livella laser manuali necessitavano di un impiego di tempo molto lungo e di un minuzioso lavoro sulle rotelline di livellamento per poter allineare correttamente gli assi x e y e proiettare in maniera precisa il fascio di luce. Questi modelli non garantivano mai una precisione assoluta e il margine d’errore era sempre presente. Per questa ragione, più nessuno opta per questi modelli.

I vantaggi

Gli apparecchi livellanti a laser sono composti per la maggior parte di una testa rotante che monta un raggio luminoso ad elevata intensità. La rotazione che è in grado di effettuare l’apparecchio è di 360° garantendo dunque un ampio margine di movimento. Maggiore poi è la precisione e la distanza coperta dal laser, maggiore è la semplicità del lavoro in generale. I laser autolivellanti sono apparecchi recenti che portano dei vantaggi non indifferenti nel lavoro sia in termini di resa che di tempo. Innanzitutto il margine di errore è ridotto a zero.

A differenza dei modelli manuali non vi è alcuna possibilità di pensare che il fascio di luce sia stato proiettato in maniera errata. Questo vantaggio deriva dalla mancanza di rotelline che nei modelli vecchi dovevano essere regolate. I vantaggi successivi sono tutti una diretta conseguenza del primo vantaggio: il lavoro si esaurirà in tempi nettamente più brevi e la comodità sarà tanto elevata che il bricolage o il lavoro professionale diventano un piacere.

Differenza tra livella laser e a bolla d’aria

Prima della comparsa delle livelle laser automatiche si utilizzava la classica livella funzionante con una bolla d’aria all’interno. Il principio fisico alla base del funzionamento della classica livella è il seguente: La bolla d’aria ha una densità minore rispetto al liquido nel quale viene immersa la bolla. Quest’ultima, quindi tenderà sempre a posizionarsi nel punto più alto del contenitore nel quale è immersa per una forza fisica naturale. Posizionando il contenitore contenente il liquido e la bolla su un piano perfettamente orizzontale  vedremo muoversi la bolla finché non trova la parte più alta  dello stesso contenitore.

La livella laser funziona molto diversamente dalla livella a bolla d’aria. La prima differenza sta proprio nella funzionalità, o meglio nello scopo: mentre la livella a bolla d’aria determina la pendenza relativa alla superficie, la livella laser traccia una linea luminosa proiettando un fascio di luce laser che può essere di vario genere (punti, linee, croci). Inoltre la livella laser consente di capire quali e quanti punti appartengono ad uno stesso piano. Dunque da qui capiamo come questo strumento sia nettamente più preciso e fine nel determinare un risultato soddisfacente.

Oggi giorno si preferiscono le livella laser alle livelle a bolla d’aria perché avvantaggiano il lavoro in termini di precisione e tempo. L’apparecchio che proietta il fascio di luce consente di tracciare linee e di effettuare buchi e tagli senza alcun margine di errore. Inoltre stiamo parlando di strumenti molto pratici da utilizzare, il più delle volte si tratta di prodotti dalle dimensioni di un telefono cellulare che quindi risultano pratiche, versatili e leggere. Chi è solito lavorare molto effettuando lavori che richiedono pazienza, dedizione e soprattutto precisione ha bisogno sempre di una strumentazione che sia più precisa possibile e al contempo pratica da utilizzare. Le livelle laser sono particolarmente utili nei lavori fai da te come il bricolage oppure nella falegnameria professionale; è possibile effettuare allineamenti su pareti orizzontali, verticali e di tracciare punti perpendicolari o paralleli con la semplice attivazione dello strumento.

Accessori utili per l’utilizzo della livella laser

Nella sua versione più comune la livella laser poggia su un treppiedi; tuttavia non mancano apparecchiature mobili che possono essere poggiate su una superficie orizzontale qualsiasi. La testa dei treppiedi su cui montano i dispositivi è sempre mobile e rotante a 360°. Possiamo affermare che si tratta di uno strumento molto utile per i lavori professionali poiché consente di avere sempre a portata di mano un supporto dove poter posizionare la livella laser ovunque ci si trovi. Le aziende che realizzano livella laser propongono spesso il treppiedi come parte integrante dell’apparecchio; tuttavia se questo non è incluso nel prodotto, è sempre possibile sceglierne uno a parte. Il treppiedi svolge la sua funzione di precisione anche su terreni sconnessi e su superfici non del tutto omogenee.

Oltre al treppiede, ci sono alcuni accessori che non dovrebbero mai essere dimenticati quando si svolgono lavori di precisione con il supporto delle luci laser: si tratta degli occhiali  rossi che servono a proteggere la vista dai fasci di luce laser che sono potenzialmente pericolosi per la vista. La retina infatti è la prima parte dell’occhio che può essere danneggiata. Se questa parte dell’occhio viene ripetutamente sollecitata dai fasci di luce laser, sia diretti che riflessi, è possibile che si verifichi la perdita della vista. Inoltre negli ambienti dove è presente la luce solare, il fascio di luce laser non è perfettamente visibile ad occhio nudo: l’utilizzo degli occhiali appositi rende perfettamente chiaro il raggio laser. E’ molto importante precisare che in commercio non tutti gli occhiali rossi sono in grado di proteggere la vista e che molti hanno come unico scopo quello di rendere chiaramente visibile la luce laser a distanza. Occorre accertarsi della doppia funzionalità e diffidare da modelli a basso costo.

Un altro accessorio da annoverare nella lista degli elementi utili al supporto della livella laser è il mirino telescopico. Il ruolo che riveste questo accessorio è importantissimo quando si lavora a diverse distanze. Il mirino telescopico infatti consente di verificare il perfetto allineamento quando ci si trova a distanze notevoli. In che modo lavora questo oggetto?  attraverso una canna telescopica sulla quale viene posizionato il ricettore laser.

Fasce di prezzo

Quando si parla di prezzo relativamente ad apparecchiature complesse come possono essere le livelle laser, è bene fare riferimento a quelle che sono le reali necessità personali. Dal momento in cui esistono diverse tipologie di livella laser, aventi un grado di complessità tecnologica differente, prima di procedere nella scelta è doveroso chiedersi: “a cosa mi serve una livella laser?”

Alcuni modelli molto complessi come quelli che montano sui treppiedi dalla testa rotante, completi di kit  con mirino telescopico e occhiale protettivo possono presentare un costo veramente elevato, che paragonato ad un tipo di lavoro semplice e prettamente casalingo, può risultare eccessivo sia nel prezzo che nella funzione. Attività fai da te e bricolage non necessitano di un supporto troppo fine e complesso: i modelli palmari sono i più indicati in queste situazioni. Discorso differente per i lavori professionali, di ristrutturazione oppure relativi ai cantieri edili che hanno necessità di disporre di un apparecchiatura più  idonea al livello di precisione richiesto. In questo ultimo caso bisogna optare necessariamente per i modelli ad alta tecnologia, di quelli che montano su staffe e che prevedono la regolazione in altezza.

Generalmente i fattori che determinano il prezzo, oltre alla complessità tecnologica e alla completezza del kit di supporto, c’è il colore del fascio luminoso, che come accennato all’inizio dell’articolo, può essere verde o rosso. I fasci verdi sono associati a lavori professionali e per questo prevedono un costo nettamente più elevato rispetto al colore rosso. Tuttavia è possibile che sebbene non si è alle prese con un lavoro professionale, si abbia comunque bisogno di fasci di colore verde: questo è il caso di lavori casalinghi da effettuare in ambienti esterni, esposti dunque perennemente alla luce naturale.
Inoltre le livelle laser che sfruttano una proiezione laser a unti, a linee o a croce sono più economici rispetto alle livella laser rotante.

Livella laserFasce di prezzo
PalmareDai 20 ai 50 euro
Autolivellante a puntiDai 150 i 180 euro
Autolivellante a lineeDai 200 euro in poi
Autolivellante a linee e puntiDai 300 ai 500 euro
Autolivellante rotanteDai 300 a più di 500 euro
Anna Silvestrini

Sono una giornalista pubblicista. Amo la scrittura in ogni sua forma. La condivisione dei contenuti informativi tramite lo sfruttamento del web, a mio avviso, è un'arma importantissima. Il mio obiettivo principale è quello di trasmettere a quanti più utenti possibile le mie conoscenze derivanti da esperienza e ricerca continua.

Prodotti più recensiti

Migliori prodotti recensiti

Prodotti in Offerta

Back to top
Livelle Laser